Rimedi naturali per raffreddore


Il raffreddore è una delle infezioni più frequenti dei cambi di stagione. Solitamente colpisce di più quando c’è freddo, perché le temperature si abbassano e quindi anche le difese immunitarie sono più deboli. Ma non si devono sottovalutare i pollini primaverili, e il grande cambio di temperatura che avviene tra la primavera e l’estate. 

Insomma, a prescindere da quale sia il periodo, il raffreddore è sempre una brutta bestia da sconfiggere. Solitamente dura dai 7 ai 10 giorni, e i sintomi sono quelli più comuni: naso chiuso e colante, starnuti, occhi arrossati e lucidi, mal di testa e malessere generale. 

Prima di ricorrere ai farmaci, sapevate che esistono numerosi rimedi naturali per raffreddore che possono aiutarvi a sconfiggere l’infezione e sentirvi meglio?

curare il raffreddore con i rimedi naturali

Lo zenzero

Forse ancora in pochi ne sono a conoscenza, ma lo zenzero è considerato come un toccasana magico per raffreddori e influenze. Oltre a sconfiggere i malesseri che affliggono l’apparato respiratorio, riesce anche ad alleviare i dolori alla schiena e la stanchezza, tipici sintomi dell’influenza. 

Il raffreddore è una malattia da raffreddamento. Lo zenzero, grazie alla sua capacità riscaldante, riesce a liberare le narici e a sciogliere il muco e il catarro, conducendovi più velocemente sulla via della guarigione. Oltretutto, essendo una fonte naturale di vitamine e sali minerali, lo zenzero riassesta gli equilibri del corpo e dona un benessere immediato. 

La salicina

La salicina è un composto chimico che si trova comunemente nella corteccia delle piante Salici, o anche nei Pioppi. Non tutti sanno che il contenuto della salicina è molto simile a quello della comune aspirina, e riesce addirittura a calmare gli sbalzi di temperatura all’interno del corpo. 

La salicina contiene delle straordinarie capacità antinfiammatorie e lenitive in caso di raffreddore, riesce a liberare le vie respiratorie e a sconfiggere i batteri. La trovate in erboristeria sotto forma di sciroppo, vino medicato o polvere.

I vapori (o suffumigi)

Si tratta probabilmente del rimedio della nonna più antico di sempre contro il raffreddore. Consiste nel far bollire dell’acqua e poi respirarne il vapore coprendosi con un panno. Chi non l’ha mai fatto? 

Leggi:  Migliore Crema per Geloni alle Mani

Se poi nell’acqua aggiungerete anche qualche estratto di oli essenziali, il risultato sarà più efficace e più veloce. Il calore del vapore raggiungerà direttamente le zone più critiche, bloccate e chiuse dal muco, facendolo sciogliere e liberando le vie respiratorie. Gli oli essenziali più efficaci sono l’eucaliptolo e il mentolo. 

In ogni caso, ricordate sempre che il raffreddore è un’infezione batterica, e il corpo per sconfiggerla e ringenerarsi ha bisogno di riposare tanto. Per cui, come migliore rimedio naturale contate sempre anche su una bella e sana dormita al caldo. 

Articoli Recenti